Con macOS Mojave gli aggiornamenti di sistema tornano nelle Preferenze di Sistema

Con macOS Mojave gli aggiornamenti di sistema tornano nelle Preferenze di Sistema Con macOS Mojave Apple ha rimosso la sezione dedicata agli Aggiornamenti Software dal Mac App Store, riportandoli nelle Preferenze di Sistema così per come si è sempre fatto fino a OS X Lion.    Apple ha attualmente mosso tutti i servizi legati agli aggiornamenti software dal Mac App Store alle Preferenze di Sistema, creando un nuovo pannello il quale combina tutte funzionalità dedicate in un unico posto. Nonostante la sezione legata al download sia cambiata, il processo è esattamente lo stesso. Una volta avviato lo scaricamento di una qualsiasi versione dell’aggiornamento, macOS scaricherà l’installer che potrà successivamente essere messo in una chiavetta USB o essere immediatamente utilizzato. Inoltre per accedere velocemente alla sezione Aggiornamento Software potete recarvi sul logo della mela, , in alto a sinistra e fare click su Preferenze di Sistema e cercare la nuova sezione Aggiornamenti. Dal nuovo tab potrete impostare: Gestione automatica degli aggiornamenti Download degli aggiornamenti in background Installare aggiornamenti delle app Installare aggiornamenti di sistema Installare patch di sicurezza Questo cambiamento sarebbe da addurre al nuovo App Store completamente ridisegnato che offrirebbe adesso soltanto le sezioni dell’App in stile iPhone con contenuti editoriali, una side bar, video promozionali e molto altro.   Immagini tratte da...
readmore

OS X 10.10.3 supporta nativamente il doppio fattore di autenticazione Google

OS X 10.10.3 supporta nativamente il doppio fattore di autenticazione Google Con OS X 10.10.3 gli utenti Mac potranno utilizzare più comodamente il doppio fattore di autenticazione per fare log in sul loro account Google La nuova versione beta di OS X 10.10.3 introduce un nuovo pannello di controllo sui Mac per autenticarsi con il proprio account Google per chi fa uso del più sicuro doppio fattore di identificazione e cha ha anche la necessità di inserire oltre alla classica password anche un numero identificativo, inviato via SMS o via app. Attualmente il log in su Mac non consente di inserire questo secondo numero di identificazione, ma richiede piuttosto l’inserimento di una specifica password per applicazioni. Per creare queste applicazioni solitamente è richiesto un procedimento non esattamente immediato e per nulla comodo. Come invece riportato da 9to5Mac, su segnalazione dello sviluppatore Jonathan Wight, con OS X 10.10.3 apparirà anche un nuovo box dove sarà possibile inserire il proprio numero identificativo per tutti gli utenti che sfruttano il doppio fattore di autenticazione per il loro account di Google. Questo riguarderà dunque tutte le applicazioni e servizi Google che possono essere gestiti da Mac, quindi Gmail, Google Calendar e Contatti. Sicuramente si tratta di un passo in aventi che potrebbe anticipare la stessa modifica anche su iOS, che attualmente richiede anch’esso l’inserimento della password specifica per le app. L’aggiornamento per OS X 10.10.3 dovrebbe arrivare su tutti Mac compatibili a partire dalla prossima primavera.  ...
readmore
line
footer