Mappe di Apple migliora con l’arrivo di nuovi partner

Mappe di Apple migliora con l’arrivo di nuovi partner Apple continua a migliorare la sua applicazione Maps, aggiungendo periodicamente nuovi provider che forniscono i dati delle varie mappe, gli elenchi delle attività commerciali e le immagini satellitare. Gli ultimi partner inseriti sono E-WEGO, NavAds, Yellow Pages Group Corp. e Yellow Pages Turkey. I dati di questi nuovi provider serviranno a migliorare le indicazioni stradali, la qualità delle immagini satellitari e le informazioni sulle varie attività commerciali. Inoltre, da oggi Mappe di Apple integra le recensioni degli utenti TripAdvisor e Booking.com che vengono evidenziate nelle informazioni delle varie attività turistiche. Inoltre, all’inizio di questa settimana Apple ha rinnovato il contatto di cooperazione con TomCom per la fornitura delle mappe in Europa e Nord America. Altre novità sono attese con iOS 9....
readmore

WhatsApp si aggiorna su iPhone, finalmente disponibili le chiamate vocali ed altre novità.

WhatsApp si aggiorna su iPhone, finalmente disponibili le chiamate vocali ed altre novità. Dopo una lunga attesa, da poche ore è stato finalmente rilasciato l’aggiornamento di WhatsApp che introduce la possibilità di effettuare chiamate VOIP gratuite anche da iPhone.     Chiama amici e parenti utilizzando WhatsApp gratis, anche se si trovano in un altro Paese. La funzione Chiamate WhatsApp utilizza la connessione Internet del tuo telefono e non i minuti voce compresi nel tuo piano telefonico. Potrebbero essere applicati costi per il traffico dati. Nota: la funzione Chiamate WhatsApp verrà rilasciata gradualmente nel corso delle prossime settimane WhatsApp ha da poco rilasciato su App Store un nuovo aggiornamento della sua applicazione per iPhone. Come vi avevamo accennato negli scorsi giorni, con questa versione arrivano anche su iOS le chiamate VoIP tramite rete cellulare o Wi-Fi. Proprio come si fa con Skype ed applicazioni simili, non dovremo fare altro che avviare WhatsApp, selezionare un contatto e cliccare la nuova voce “Chiama”. Le chiamate saranno completamente gratuite, gravando unicamente sul traffico dati in caso non ci fosse copertura Wi-Fi. Inoltre saranno possibili tra tutti gli utenti iPhone, Android eWindows Phone (a breve verrà rilasciato un aggiornamento anche per questi ultimi)....
readmore

WhatsApp, chiamate vocali su iOS: ecco quando

WhatsApp, chiamate vocali su iOS: ecco quando Brian Acton, cofondatore di WhatsApp, ha confermato che la funzionalità Voice Call sta per essere attivata anche su iOS, con le stesse modalità di Android. Le chiamate vocali con WhatsApp verranno attivate anche su iOS nelle prossime settimane. La conferma è arrivata direttamente dal cofondatore Brian Acton, durante un intervista rilasciata alla conferenza F8 di San Francisco. Sono state annunciate già da molto tempo, attualmente solo per sitema Android, ma per iOS sembrano essere diventate realtà. Le chiamate vocali di WhatsApp arriveranno sul sistema operativo iOS dell’Azienda di Cupertino, su iPhone, entro un paio di settimane. Lo ha annunciato il cofondatore della chat, Brian Acton, secondo quanto riportato dal sito Venture Beat. Intervenendo all’F8, la conferenza di Facebook per gli sviluppatori in corso a San Francisco. Brutte notizie, invece, per gli sviluppatori: Facebook non rilascerà le API di WhatsApp, quindi nessuno potrà accedere al servizio di messaggistica mediante app di terze parti.   Brian Acton inotre ha spiegato che il team di WhatsApp ha trascorso l’ultimo anno a perfezionare lechiamate VoIP prima di renderle disponibili su Android, dove ora funzionano con un meccanismo a inviti. Stessa attenzione, quindi, è stata data alla piattaforma iOS, su cui la messa a punto delle telefonate sembra essere quasi ultimata. Attualmente su Android l’infrastruttura per supportare il nuovo servizio è già pronta, ma il rollout avverrà in modo graduale. Solo alcuni utenti, scelti a caso, possono usare la feature Voice Call, mentre gli altri devono prima ricevere un invito. Acton non ha svelato una data precisa per l’arrivo delle chiamate vocali su iOS, specificando solo che ciò avverrà tra diverse settimane. Con ogni probabilità il servizio sarà abilitato con le medesime modalità di Android: dapprima un update dell’app, quindi un sistema ad inviti, quindi un rollout lento e progressivo....
readmore

Kaspersky Lab, false notifiche WahtsApp e Viber attaccano iPhone e iPad

Kaspersky Lab, false notifiche WahtsApp e Viber attaccano iPhone e iPad Secondo Kaspersky Lab al top dei malware via mail ci sono i messaggi fasulli delle banche che tentano di rubare login, password e dati. Attacchi camuffati da notifiche WhatsApp e Viber colpiscono gli utenti di iPhone, iPad e Galaxy Le mailing di spam che imitano le email inviate da dispositivi mobile stanno diventando sempre più popolari. Gli esperti di sicurezza di Kaspersky Lab hanno rilevato email di questo genere in molte lingue. I dispositivi menzionati in questo tipo di email sono iPad, iPhone e Samsung Galaxy. Questi messaggi hanno una cosa in comune: testi brevi (o assenti) e la firma “Inviato dal mio iPhone”. Generalmente, contengono link che conducono ad allegati nocivi. Solitamente le mailing di spam di massa imitano le notifiche di diverse applicazioni mobile come WhatsApp e Viber. Gli utenti sono abituati alla sincronizzazione di app cross-platform, alla sincronizzazione dei contatti tra app e alle svariate notifiche da esse inviate. Ne consegue che molti utenti di dispositivi mobile non dubitano di un’email che anticipa l’arrivo di qualcosa sulle applicazioni di istant messaging. Ma questo è un errore: queste applicazioni mobile non sono connesse all’account email dell’utente, a riprova del fatto che queste email sono ovviamente false. I tre Paesi che producono il maggior numero di mailing di spam sono gli USA (16,7%), la Russia (5,9%) e la Cina (5,5%).  “Le false notifiche provenienti dalle banche sono tra i tipi più comuni di attacchi di spam o phishing” dichiara Morten Lehn, Managing Director di Kaspersky Lab Italia. “Di recente, abbiamo visto evidenti cambiamenti nella struttura delle email di phishing. Nel 2014 gli spammer hanno cominciato a rendere più complesso la struttura dei messaggi fake aggiungendo link a fonti ufficiali e ai servizi delle organizzazioni da cui affermano di inviare le proprie notifiche fasulle. Ovviamente, gli aggressori sperano che un’email con alcuni link legittimi possa essere considerata come legittima dagli utenti così come dai filtri antispam. Al contempo, l’email può contenere un solo link fraudolento che reindirizza gli utenti al sito di phishing o scarica un archivio dannoso”. Il report completo di Kaspersky Lab è disponibile a partire da questa...
readmore

Samsung è stata scelta da Apple per i chip A9

Samsung è stata scelta da Apple per i chip A9 Samsung è stata scelta da Apple per la produzione dei chip A9 per iPhone 6S-7? Secondo quanto riportato da alcune fonti affidabili vicine al colosso sud-coreano pare cheApple abbia scelto proprio Samsung per portare a termine il lavoro di realizzazione dei nuovi chip A9 che vedremo l’anno prossimo sui nuovi iPhone 6S iPhone 7. L’azienda sudcoreana ha spiccato per la sua professionalità e per la puntualità nelle consegne che da sempre la contraddistingue, e arriva dopo la parentesi TSMC che ha prodotto i chip A8 presenti sugli attuali smartphone della azienda di Cupertino. La produzione del chip A9 dovrebbe partire entro fine anno e dovrebbero essere utilizzati i nuovi processori a 14 nm, garantendo perciò più potenza (pari a circa il 20% in più) e un ottimizzazione della struttura interna e del risparmio energetico. Forse la battaglia legale tra i due colossi è terminata, e la collaborazione tra due grandi aziende sta per ricominciare. Continuate a seguirci per restare aggiornati.  ...
readmore
line
footer